Anticipazioni

Milena Costagliola, Ladre di felicità



 Ladre di felicità

Radio e Tv


  • Ladre di felicità presentato a Radiolibri (12 giugno 2017)

  • Milena Costagliola intervistata dalla tv Campiflegrei.it (5 settembre 2017)

  • Presentazione del romanzo a Radio Radicale durante la fiera "Ricomincio dai libri" (29 settembre 2017)

  • Presentazione del romanzo al blog "Identità Insorgenti" durante la fiera "Ricomincio dai libri" (29 settembre 2017)

  • Intervista all'autrice a "Mattina 9" (8 novembre 2017)

  • Pagine: 228
    Isbn: 9788898605583
    Collana: Fernandel
    Data di pubblicazione: 15 giugno 2017
    Leggi le prime pagine


    «Poi con un’altra donna. Potrei pure capire un tradimento con un uomo, ma con una donna no. Come hai potuto?»


    Due donne si incontrano per caso: Giulia abita nella periferia degradata di Napoli, è sposata e ha tre figli. Angela vive in centro, è libera e indipendente. Due mondi diversi, eppure basta un incontro, poche parole, a far vacillare le certezze di Giulia. Affiora in lei un sentimento di piacere e di imbarazzo a cui non sa dare un nome, ma che la costringerà ad abbandonarsi alla sua forza dirompente. A muovere le due donne è un amore fatto di passione e desiderio, una storia alimentata da mille sotterfugi che Giulia è costretta ad inventarsi, e che la fanno costantemente sentire in colpa. La fanno sentire una ladra di felicità, perché il loro è un amore proibito.
    Un giorno tutti i pregiudizi e l’arretratezza del quartiere in cui vive prendono corpo: Giulia e Angela vengono scoperte, e Giulia si troverà a dover scegliere tra i figli e l’amore…

     Milena Costagliola

    Milena Costagliola è nata a Napoli nel 1979 e ha sempre vissuto a Bacoli. Sposata e con un figlio, negli ultimi dieci anni ha gestito due attività di ristorazione nel suo paese. Questo è il suo primo libro.


    Rassegna stampa
  • «L’amore, per certe persone, deve attendere. A volte per sempre» (Caterina Bovoli, La Kate dei libri, 19 giugno 2017)

  • «I personaggi e i luoghi in cui si svolgono le vicende sono descritti alla perfezione. Il lettore avrà l’impressione di vedere concretamente quello che sta leggendo. La scrittura è intensa ma scorrevole allo stesso tempo...» (Stefania Caviglia, Sulromanzo.it, 21 luglio 2017)

  • «Passionale, intenso, emozionante» (Il blog "A letto con i libri" intervista Milena Costagliola, 24 luglio 2017)

  • «Un ottimo romanzo d’esordio, per nulla scontato» (I libri di Meg, 17 agosto 2017)

  • «Una scrittura fluida, precisa e spontanea che arriva per emozionare» (Giuliana Bellosi, leggere allunga la vita, 2 ottobre 2017)

  • «Ho cercato di dar voce ai sentimenti più vivi e silenziosi delle donne» (intervista a Milena Costagliola, «Informare», dicembre 2017)